WordPress e SEO | simonedegasperin

WordPress e SEO

Pubblicato in: SEO, Siti Web

WordPress e SEO

WordPress è il CMS più utilizzato al mondo grazie alla sua semplicità e alla sua maneggevolezza nella gestione dei contenuti, è possibile ottimizzare tutte le aree del sito web interessate dalla SEO. Parliamo della SEO on-site, on-page e off-page.

Vantaggi SEO

1) Codice ottimizzato

php code

I motori di ricerca danno una certa rilevanza alla qualità del codice di programmazione utilizzato per far funzionare il sito webUtilizzando WordPress si parte sicuramente con una marcia in più. Un codice ottimizzato farà guadagnare parecchi punti in ottica SEO, mostrando il nostro sito tra i primi risultati del motore di ricerca.

2) Pagina ottimizzata

I motori di ricerca quando ispezionano un sito web in cerca di informazioni attribuiscono dei punteggi ai diversi elementi che lo compongono. Ad esempio Google si aspetterà di trovare un titolo che descriva il nostro contenuto, un menù di navigazione e molti altri elementi che ritiene utili per un sito web di qualità.

WordPress ci dà la possibilità di iniziare a sviluppare il nostro progetto con una base solida, pensata per adattarsi facilmente ai principali parametri SEO.

3) URL

La struttura degli URL (es. www.simonedegasperin.it/servizi/) è molto importante in ottica SEO. WordPress dà la possibilità di personalizzare i nostri URL così da poter guadagnare autorevolezza sui motori di ricerca.

Ad esempio possiamo esaminare questo URL www.simonedegasperin.it/servizi/siti-web/, ci salta subito all’occhio che ci troviamo in una categoria (/servizi/) che tratta l’argomento siti web (/siti-web/). Google ispezionando il nostro sito sarà felice di trovare una struttura di questo tipo, migliorando il nostro posizionamento all’interno dei motori di recerca.

4) Errori SEO

I contenuti all’interno di un sito web sono dinamici, a volte se ne aggiungono di nuovi altre volte si tolgono. Un articolo non più pertinente oppure un prodotto del nostro e-commerce che non vendiamo più sono solo alcuni esempi. Google continuerà a mostrare nei risultati di ricerca i contenuti che abbiamo eliminato, indirizzando gli utenti verso una pagina di errore.

La SEO è sensibile a questi errori, Google ci penalizzerà se dovesse trovare molti contenuti cancellati (pagine di errore). Tuttavia dopo un certo periodo si aggiorneranno gli url e la problematica si risolverà da sola, avendoci però fatto perdere posizioni sui motori di ricerca.

WordPress ci da la possibilità di reindirizzare tutti gli utenti che capitano su un link “rotto” che porta sul nostro sito, così da non perdere punti SEO e magari pure l’utente.